I Nostri Servizi

Oltre 10 Anni di Esperienza

Sviluppiamo Soluzioni Digitali per Imprese e Liberi Professionisti Seguendo a 360° tutti gli aspetti legati al marketing e al Web

Siti Web

Siti Internet ottimizzati per il nuovo Web 3.0

Approfondisci
E-Commerce

Vendi prodotti e servizi in tutto il mondo sul tuo sito e-commerce!

Approfondisci
CRM

Gestisci il tuo Business sulla nostra piattaforma CRM!

Approfondisci
I Nostri Servizi

Le Nostre Soluzioni per il tuo Business

La nostra Web Agency offre servizi completi per la digitalizzazione della vostra attività
portandovi ed essere competitivi con il mercato attuale.

Affiliazioni Portali

Vendi i tuoi prodotti sui Marketplace più conosciuti al mondo (Amazon, Ebay, Alibaba)

Approfondisci
Applicazioni Mobile

Applicazioni Mobile per IOS e Android compatibili per Smartphone e Tablet

Approfondisci
Digital Marketing

Campagne Pubblicitarie PPC per spingere il tuo Brand sui motori di ricerca e acquisire nuovi clienti

Approfondisci
Email Marketing

Campagne pubblicitarie di Email Marketing aggiornando i tuoi clienti con Newsletter accattivanti e innovative

Approfondisci
Grafica Aziendale

Una Corporate Identity è l’impatto Grafico che offre la tua attività per farsi riconoscere in ogni ambiente

Approfondisci
Logo Branding

Sviluppo di Loghi Aziendali in sintonia con il tuo stile ma allo stesso tempo semplici e professionali

Approfondisci
Redazione Testi

Servizi di Copywriter per la stesura testuali di articoli, campagne marketing e siti web

Approfondisci
SEO

Strategia e Ottimizzazione SEO sono le chiavi vincenti per farti trovare dai tuoi potenziali clienti

Approfondisci
Social Media Marketing

Promuoviamo il tuo Brand sui principali Social Network (Instagram, Facebook, Twitter, Linkedin)

Approfondisci
Software

Sviluppo Software Gestionali e Applicativi in Cloud per ogni esigenza

Approfondisci
Strategie Digitali

Piano di Marketing Strategico su misura alla tua attività e ai tuoi obiettivi

Approfondisci
Video Maker

Creazione di Video Aziendali e Promozionali di un prodotto in alta risoluzione 4K

Approfondisci
Le Nostre Opere

Scopri alcuni
dei nostri Lavori

Radio Serra 98

Grafica

Radio Storica dell’entroterra Calabrese, con loro il nostro team di grafici ha sviluppato un logo su misura che richiami il luogo montano di Serra San Bruno, la loro storia che nasce nel 1978 e i colori che contraddistinguono l’azienda. Il tutto però rivisitato sotto una forma minimalista che risulti sempre moderna con il passare degli anni.

Varì Vimini

E-Commerce

La lavorazione artigianale e le moderne soluzioni estetiche si fondono nella storia di Vari Vimini. L’azienda leader nell’arredo outdoor, indoor e contract ha radici lontane. Nata da un’esperienza familiare ormai consolidata da oltre 100 anni di esperienza, oggi è capace di proporre soluzioni innovative per l’arredo in serie e su misura in continuità col passato ma con nuove idee alternative. L’impegno e la passione di vecchi e nuovi collaboratori, di pluriennale esperienza nel settore, consente di soddisfare le più svariate esigenze dell’arredamento di spazi esterni, interni e contract, con soluzioni esclusive, caratterizzate dalla loro essenziale eleganza.

www.varivimini.com

Mannella Group

E-Commerce , Grafica

La Mannella Group s.r.l. è una società che opera nel campo delle forniture da oltre 50 anni. La loro esperienza e visione del futuro li ha portati a collaborare con la Fodi Pixel nella realizzazione del logo aziendale e del proprio sito E-commerce, a breve inizieremo con le campagne di marketing pubblicitario che con molta fiducia ci hanno affidato per portare il loro nome e i loro prodotti ad essere conosciuti in tutto il mondo.

http://mannellastore.it

Ecolive

Siti Web

La Ecolive è una realtà calabrese che opera nel settore della bio-edilizia e delle costruzioni di ville in legno. Attualmente noi della Fodi Pixel curiamo l’immagine aziendale della Ecolive sotto tutti gli aspetti, a partire dalle inserzioni pubblicitarie sui social, alla cura del marketing strategico fino allo sviluppo delle piattaforme interne all’azienda che permettono loro di seguire tutti i processi produttivi e i rapporti con i loro clienti

 

www.ecolive.srl

Dicono di Noi...

Le Recensioni dei nostri Clienti

Ai giorni d'oggi un'impresa non può sottovalutare la potenza del Web, anzi è obbligata ad avere la propria presenza digitale.

Emanuele Gallè (Amm. Fodi S.r.l.)

Professionalità nel capire i bisogni e a soddisfare ogni esigenza in tempi rapidi.

Pasquale Zaffino Architetto

Servizio top, personale cordiale, design veramente bello. Lo raccomanderei anche ad altri.

Pierpaolo Censore Medico

Molto bravi, professionali e sempre molto aggiornati su tutte le novità in materia.

Vincenzo Mannella Mannella Group
Fodi Pixel Web Agency

Investiamo nella tua Startup

Parlaci del tuo progetto! Potremmo realizzarlo per te! Tantissime idee brillanti non verranno mai messe in campo a causa della mancanza di fondi e opportunità, ma noi potremmo aiutarti!

icon-1-7
10 +
Anni d'Esperienza
icon-1-8
400 +
Metri quadri d'ufficio
icon-1-9
22 +
Personale e Collaboratori
icon-1-10
5 M+
Persone raggiunte
News

Ultime Notizie e Finanziamenti

Novità e aggiornamenti sul mondo Digitale, sulle Agevolazioni Economiche e sui Finanziamenti a Fondo Perduto

Transizione digitale: 2 miliardi dalla Commissione per il programma Europa...

3 programmi europei per sostenere la transizione digitale La Commissione ha adottato 3 programmi di lavoro per il programma Europa

Leggi l'articolo...

3 programmi europei per sostenere la transizione digitale

La Commissione ha adottato 3 programmi di lavoro per il programma Europa digitale, nei quali si delineano gli obiettivi e i settori tematici specifici che riceveranno un finanziamento totale di 1,98 miliardi di €.

Questa prima serie di programmi di lavoro comprende investimenti strategici che contribuiranno al conseguimento degli obiettivi fissati dalla Commissione per trasformare questo decennio nel decennio digitale europeo.

1,38 miliardi di euro per l’intelligenza artificiale (IA)

Il programma di lavoro principale, del valore di 1,38 miliardi di €, si concentrerà sugli investimenti nei settori dell’intelligenza artificiale (IA), del cloud e degli spazi di dati, dell’infrastruttura di comunicazione quantistica, delle competenze digitali avanzate e dell’ampio utilizzo delle tecnologie digitali nell’economia e nella società, fino alla fine del 2022.

Parallelamente al programma di lavoro principale la Commissione ha pubblicato due programmi di lavoro specifici: il primo si concentra sui finanziamenti nel settore della cibersicurezza, con una dotazione di 269 milioni di € fino alla fine del 2022, mentre il secondo si concentra sulla creazione e la gestione della rete di poli europei dell’innovazione digitale, con un bilancio di 329 milioni di € fino alla fine del 2023.

Margrethe Vestager, Vicepresidente esecutiva per Un’Europa pronta per l’era digitale, ha dichiarato: “Con il programma Europa digitale stiamo costruendo infrastrutture digitali sicure e sostenibili. Consentiamo inoltre alle imprese di godere di un migliore accesso ai dati o di utilizzare soluzioni basate sull’intelligenza artificiale. Il programma prevede anche investimenti volti a garantire che gli europei siano dotati delle competenze giuste per partecipare attivamente al mercato del lavoro. L’obiettivo è fare in modo che in Europa tutti – cittadini, imprese e amministrazioni – possano beneficiare di soluzioni tecnologiche pronte per il mercato.

Thierry Breton, Commissario per il Mercato interno, ha dichiarato: “Ci troviamo nel decennio digitale europeo. Entro il 2030 saranno i dati, il cloud, l’edge computing e il calcolo quantistico a trainare l’innovazione industriale e sociale, creando nuovi modelli di business. I 2 miliardi di € di investimento annunciati oggi consentono alle imprese europee di tutte le dimensioni, in particolare le start-up, di cogliere diverse opportunità presenti su mercati in rapida crescita, e doteranno gli europei delle competenze necessarie per potersi realizzare in un ambiente digitale sicuro, rafforzando la nostra sovranità tecnologica.

Il programma di lavoro principale del programma Europa digitale comprenderà investimenti, tra l’altro, nelle seguenti attività:

  • realizzazione di spazi comuni di dati (ad esempio spazi di dati per il settore manifatturiero, la mobilità e la finanza) che faciliteranno la condivisione transfrontaliera dei dati per le imprese, comprese le piccole e medie imprese (PMI) e le start-up, e per il settore pubblico, nonché realizzazione di un’infrastruttura e di servizi cloud to edge federati, ossia una struttura portante di soluzioni digitali che garantirà flussi di dati sicuri;
  • creazione di strutture di prova e sperimentazione per soluzioni basate sull’IA, al fine di promuovere l’utilizzo di un’IA affidabile (anche da parte delle PMI e delle start-up) per rispondere alle principali sfide della società, tra cui i cambiamenti climatici e l’assistenza sanitaria sostenibile (ad esempio utilizzando strutture di prova dell’IA per la sanità e le comunità e città intelligenti);
  • realizzazione di un’infrastruttura di comunicazione quantistica sicura per l’UE (EuroQCI), che offrirà un’elevata resilienza agli attacchi informatici;
  • istituzione ed erogazione di master nelle principali tecnologie digitali avanzate per promuovere le competenze digitali in Europa, comprese iniziative quali i corsi accelerati per la digitalizzazione destinati alle PMI, annunciati nell’ambito dell’agenda per le competenze 2020 e della strategia per le PMI;
  • realizzazione, gestione e manutenzione evolutiva e continua di servizi digitali che supportano l’interoperabilità transfrontaliera di soluzioni a sostegno delle pubbliche amministrazioni (ad esempio identità digitale europea).

Il programma di lavoro sulla cibersicurezza prevede investimenti nella realizzazione di attrezzature, strumenti e infrastrutture dati di livello avanzato per la cibersicurezza. Finanzierà lo sviluppo e l’uso ottimale della conoscenza e delle competenze relative alla cibersicurezza, promuoverà la condivisione di migliori pratiche e garantirà un’ampia diffusione di soluzioni di cibersicurezza all’avanguardia nell’economia europea.

Si creerà una rete di poli europei dell’innovazione digitale

Per contribuire al conseguimento dei suoi obiettivi il programma Europa digitale creerà una rete di poli europei dell’innovazione digitale, che offrirà accesso alla sperimentazione tecnologica e sostegno alla trasformazione digitale delle organizzazioni private e pubbliche in tutta Europa, comprese le amministrazioni a livello nazionale, regionale o locale, a seconda dei casi. I poli europei dell’innovazione digitale costituiranno uno strumento importante per le politiche dell’UE, in particolare quella industriale e quella a favore delle piccole e medie imprese e delle start-up, al fine di sostenere le imprese e il settore pubblico nella duplice transizione verde e digitale.

Le prossime tappe sul sentiero della digitalizzazione

I primi inviti per il programma Europa digitale saranno pubblicati entro la fine di novembre. Ne seguiranno altri nel 2022. I programmi di lavoro saranno attuati principalmente mediante sovvenzioni e appalti. Alcune azioni, ad esempio nell’ambito dell’iniziativa Destination Earth, saranno attuate in regime di gestione indiretta, e saranno le organizzazioni partner ad occuparsi degli appalti per i necessari sviluppi.

Il programma Europa digitale

Il programma Europa digitale è il primo programma di finanziamento dell’UE incentrato sulla diffusione delle tecnologie digitali tra le imprese e i cittadini.

Con un bilancio complessivo previsto di 7,5 miliardi di € (a prezzi correnti) nell’arco di 7 anni, il programma accelererà la ripresa economica e plasmerà la trasformazione digitale della società e dell’economia europee, apportando in particolare benefici alle piccole e medie imprese; sarà attuato mediante programmi di lavoro pluriennali.

Il programma Europa digitale integrerà gli investimenti effettuati nell’ambito di altri programmi dell’UE, quali Orizzonte Europa, EU4Health, InvestEU e il meccanismo per collegare l’Europa, come pure gli investimenti effettuati nell’ambito del dispositivo per la ripresa e la resilienza. Il regolamento che istituisce il programma Europa digitale è stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea l’11 maggio 2021 ed è entrato in vigore lo stesso giorno, applicandosi retroattivamente dal 1º gennaio 2021.

Solo i più veloci partecipano alla corsa verso la maturità...

Negli ultimi 18 mesi gli inserzionisti hanno dovuto affrontare un grande cambiamento il cui impatto si avvertirà negli anni a

Leggi l'articolo...
Un'immagine illustrata di un uomo nero che corre su una pista: è il primo a raggiungere il traguardo. Il nastro che taglia quando raggiunge il traguardo è di colore verde. È posizionato all'interno di un campo di forze con riflessi verdi.

Negli ultimi 18 mesi gli inserzionisti hanno dovuto affrontare un grande cambiamento il cui impatto si avvertirà negli anni a venire. Mentre molte aziende hanno risposto con velocità e agilità all’adozione del digitale accelerata da parte delle persone, altre sono state più lente a reagire.

Un nuovo studio del Boston Consulting Group (BCG) e di Google mostra che coloro che sono più maturi digitalmente hanno gestito i cambiamenti con resilienza. Lo studio rivela che gli inserzionisti con un livello digitale più avanzato hanno il doppio delle probabilità di accrescere la loro quota di mercato in un periodo di 12 mesi, superando i loro pari meno avanzati sia in termini di entrate che di efficienza dei costi.1 Con appena il 9% dei brand attualmente classificati come digitalmente maturi,2 ci sono opportunità per altri di unirsi alla corsa.

La nostra ricerca evidenzia quattro aree cruciali su cui le aziende devono concentrarsi per accelerare la loro maturità in termini di marketing digitale e raggiungere coloro che sono in testa. E c’è qualcosa che li contraddistingue tutti: i valori e la fiducia del consumatore. Collocando questi elementi al centro della strategia per la maturità digitale, gli inserzionisti possono accelerare la marcia verso il traguardo e superare le nuove aspettative dei consumatori sulla privacy.

1. Costruire un ciclo virtuoso intorno ai dati proprietari

L’utilizzo dei dati proprietari (informazioni condivise direttamente dalle persone con il loro consenso) fornisce ai brand insight sui clienti, avvantaggiandoli in termini di competitività. Richiede alle aziende di comprendere meglio l’origine e la qualità dei dati, aiutandole a soddisfare i nuovi cambiamenti normativi e i problemi relativi alla privacy.

Una strategia efficace sui dati proprietari deve essere ancorata a pratiche sicure per la privacy e costruita sulla fiducia. I professionisti del marketing più maturi costruiscono la fiducia nel tempo creando un convincente scambio di valore bidirezionale per i loro clienti. Ciò incoraggia le persone a condividere i propri dati in cambio di nuove e apprezzate funzionalità, come contenuti premium oppure offerte esclusive. I test aiutano a identificare i tipi di scambi di valore che portano a un’ulteriore condivisione dei dati, creando un ciclo virtuoso con i clienti, intorno ai dati proprietari. Se non propongono uno scambio di valore, le aziende possono avere difficoltà a costruire la fiducia con il loro pubblico. Ciò rende l’accesso ai dati proprietari più difficile.

Per creare una visione olistica dei dati proprietari è fondamentale lavorare con un team dedicato alla privacy interfunzionale e collegare le fonti di dati online e offline. La nostra ricerca mostra che, rispetto alle aziende con un’integrazione limitata dei dati, quelle che collegano tutte le loro fonti di dati proprietari possono generare 1,5 volte più reddito incrementale da un singolo posizionamento dell’annuncio, da una comunicazione o da un’azione.3

2. Investire nella misurazione end-to-end

Il Sacro Graal del marketing è essere in grado di misurare l’impatto delle diverse interazioni del consumatore lungo il percorso di acquisto, indipendentemente dal canale. Ciò diventerà sempre più impegnativo con le nuove normative sulla privacy e con la rimozione dei cookie di terze parti. Raggiungere la misurazione end-to-end è un processo complicato e dare priorità ad alcune aree è importante.

È fondamentale stabilire obiettivi comuni per tutti i canali e collegarli ai risultati dell’attività. I brand possono quindi concentrarsi sulla misurazione della performance in tutti i canali sfruttando scorecard e dashboard cross-channel.

La vera misurazione end-to-end, tuttavia, richiede l’implementazione di modelli predittivi, che possono essere utilizzati per misurare indicatori quali l’attribuzione e la conversione. Questi modelli sfruttano i dati avanzati che aiutano a colmare le lacune di dati dovute alla mancanza di cookie di terze parti. Tali modelli permettono alle aziende, ad esempio, di attribuire il valore dei touchpoint dei clienti utilizzando sofisticati modelli predittivi basati su conversion modeling anziché su conversioni reali.

3. Scegliere l’agilità

Nel momento in cui gli inserzionisti raggiungono il giusto livello di agilità, la produttività può migliorare di tre volte e le nuove funzionalità del prodotto possono essere rilasciate in settimane o mesi, piuttosto che in trimestri o anni.4 Tuttavia, adottare un approccio agile non è facile. E i dirigenti devono essere disposti a cambiare i loro vecchi modi di lavorare.

I leader possono iniziare ad assicurarsi che i team chiave lavorino insieme. Mano a mano che il personale rientra a lavoro, i brand dovrebbero cercare di collocare (fisicamente o virtualmente) i team in maniera interfunzionale. Ciò aiuta a rompere i silos e incoraggia reazioni più agili nei confronti dei comportamenti in rapida evoluzione dei consumatori.

È, inoltre, importante creare una forte cultura di sperimentazione e apprendimento basata sulle tendenze attuali e sulle ipotesi guidate dagli insight invece che dai dati storici. Infine, è importante costruire capacità per reagire in tempo reale sfruttando l’automazione e monitorando i cambiamenti nei segnali digitali, come i dati meteorologici, l’inventario e i dati proprietari.

4. Accogliere nuove competenze e partnership

Molte aziende soffrono una carenza di personale tecnicamente qualificato che non permette loro di stare al passo con il ritmo dei cambiamenti che avvengono nel settore. Nonostante un certo numero di brand stia lavorando con fornitori esterni per acquisire le competenze di cui hanno bisogno, ciò porta a due sfide: garantire un accesso adeguato ai talenti e stabilire l’equilibrio ottimale tra le risorse interne ed esterne.

Mentre il focus iniziale per i brand dovrebbe essere quello di colmare la mancanza di figure competenti attraverso le partnership, il passo successivo è quello di eseguire un’analisi approfondita per identificare il miglior equilibrio a lungo termine delle capacità interne ed esterne. In questo modo le aziende possono costruire un modello ibrido che si affida a partner esterni per aree come quelle dei contenuti creativi, dei consigli strategici oggettivi e delle competenze tecniche, integrato da competenze interne focalizzate sulle analisi dei dati, sull’attivazione e sull’infrastruttura tecnologica interna.

È, inoltre, importante definire programmi di educazione e di retention per evitare il turnover dei dipendenti. Le strategie di assunzione e retention hanno più successo quando le aziende offrono un ambiente per la crescita professionale.

È ora di darsi una mossa

La corsa alla maturità digitale sarà vinta da chi è veloce e le aziende meno mature devono accelerare i loro sforzi per mettersi al passo. Può sembrare scoraggiante, ma non è impossibile.

La leadership del gruppo dirigente e il buy-in sono fondamentali per il successo, specialmente per passare ai livelli superiori di maturità in cui il coordinamento organizzativo è critico. Oltre l’80% dei brand digitalmente più maturi afferma di avere la sponsorizzazione del CEO per le iniziative di marketing basate sui dati, rispetto a meno della metà di quelli meno maturi.5

Allineandosi con gli stakeholder in tutta l’organizzazione e concentrandosi sulle quattro aree critiche di investimento della nostra ricerca, gli inserzionisti possono accelerare il percorso verso loro maturità per il marketing digitale e raggiungere il traguardo.